Google+ TBMT: 06/22/12

venerdì 22 giugno 2012

Cosmic Bandidos - A.C.Weisbecker *** e un bel sorriso

Cari amici della Meridiano Zero,
questa copertina fa davvero, ma davvero schifo.
Mettere il "brutto" e "il cattivo" e un coso, che per vederlo li davanti ci ho messo una settimana perchè non si capisce subito che è un cane ma sembra un macchia di colore, è un espediente tristo, anzi tristissimo.
Anche perchè poi ripassare Tuco e Sentenza in quel modo lì, con quell'artificio grafico che li rende quasi caricaturali...
Insomma, non ce l'avevate la copertina originale, o nemmeno un bandito da prendere dalla rete o da un fotogramma di un vecchio film in bianco e nero...?

Diciamocelo, 'sto libro non lo compri per la copertina, perchè sembra una di quelle edizioni da centro sociale, così trista, che io non comprerei mai e poi mai e poi mai e non perchè abbia qualcosa nei confronti dei suddetti luoghi di ritrovo.
Di certo -sì, lo so, ne ho già autodiscusso- il libro non si giudica dalla copertina, no, ovvio, ma questa è davvero, davvero una delle peggiori che abbia mai visto, specie con quel coso lì, che sembra un moscone e che invece dovrebbe essere un elettrone impazzito intorno a un atomo...

Io l'ho reperito, come di consueto in questi tempi di incertezza economica, presso un mercatino dell'usato, con tanto di acari e polvere al seguito.
Un volume ben tenuto, per fortuna, e che, di nuovo per fortuna, nonostante la bruttezza esteriore ho acquistato.
Cosmic Bandidos è un libro davvero divertente, semplice e lineare nella sua struttura che, nel finale, riesce comunque a sorprendere.
L'innominato protagonista della vicenda è un trafficante di... tutto.
Non c'è campo del malaffare che non abbia trattato; droga, armi, furti.
Trovatosi improvvisamente in difficoltà, a causa dell'ennesimo affare saltato -poco casualmente- in aria, si rifugia in Colombia nella foresta della Sierra Nevada.
A fargli compagnia il suo fedele cane, High Pockets, un serpente, e un capo bandido, ex signore della droga, Josè.
A seguito di una rapina a una famiglia americana, viene consegnata parte del bottino al nostro protagonista senza nome che rinviene, tra gli effetti personali, un libro di fisica e meccanica quantistica.
Per cercare di non "uscire pazzo" in un luogo in cui c'è ben poco da fare oltre che mangiare banane, il nostro eroe inizia a leggere sudetti manuali e ha una folgorazione.
Il mondo non è solo quello che vediamo.
Inizia per lui e per chi lo circonda un percorso interiore, alla ricerca della verità, attraverso il fascino delle teorie relativistiche e degli universi paralleli.
Nello studiare le teorie dei molteplici universi e del campo unificato, nello scoprire cosa sono i muoni,  resta affascinato dalla complessità del mondo che ci circonda e decide così di approfondire l'argomento.
Dopo avere incontrato uno sciamano, amico di un amico di un amico di Josè, le cui idee spirituali non lo convincono appieno, si mette in viaggio per raggiungere il proprietario del libro, che scopre essere proprio docente di fisica all'università, per confrontarsi con lui e raggiungere l'illuminazione e inoltre per comunicargli che sua figlia è una ninfomane.
Infine -no, non il finale- il prendere coscienza che "non esistono delle realtà parallele ma solo la loro tendenza statistica a esistere"  lo lasceranno dubbioso e incerto sul da farsi che sarà, sì posso dirlo, davvero esplosivo.

Libretto (perchè piccino) carino, scorrevole, divertente, che merita di essere letto.
E' in grado di strappare più di un sorriso e di far germogliare la curiosità per certi argomenti che si incontrano a metà strada tra filosofia e scienza, senza essere pedante sugli aspetti tecnici ma semplicemente raccontandoli e chiudendo ogni finale di capitolo con citazioni di alcuni storici scienziati.
Inoltre, se ve lo procuraste per le vacanze, potrete sempre dire che è un libro di fisica e farete la vostra porca figura snocciolando citazioni di cui sopra quali:


"Mentre sei seduto a leggere questo libro (o a mangiare un cucciolone, un sansonì o un lemonissimo o a spalmarti olio di jojoba), delle particelle subatomiche stanno passando attraverso il tuo corpo in gran numero, a ogni minuto"
James S. Trefil.  




Cosmic Bandidos 
A.C.Weisbecker
Meridiano Zero