Google+ TBMT: 01/03/13

giovedì 3 gennaio 2013

Di lama e d'ocarina Storie di Tango - Franscesco Scarrone ****

Dice che se lo compri direttamente sul loro sito le spese di spedizione non le paghi.
Sarà che ho preso in simpatia questo Gorilla sapientino e saputello; decido perciò di rinunciare ai punti premio  che un certo sito librario mi elargirebbe per l'acquisto, (affinché un giorno possa spendere questi punti per acquisire una meravigliosa padella in teflon in acciaio 18/10 di 27 cm di diametro), e clicco su acquista.
Passa un giorno, ne passano due e il libro non arriva.
Siccome poi sono uno di quelli che si agita chiedo subito loro "Ma... il mio libro?"
Siccome poi eravamo sotto natale un ritardo poteva anche starci.
Poi mi viene in mente che i dati della mia carta di credito non sono agganciati al mio domicilio ma a quelli di mia madre. Così la chiamo.

"Ciao Mà."
"Ciao."
"Senti, che è arrivato un pacco per me? Un plico o che so..."
"Mmmh mi pare di no"
"Sicura?"
"Mmmmh ah sì, qui c'era scritto Gorilla Sapiens..."
"Qui sopra dove e come sarebbe c'era ?!"
"Eeeeh sai, ho visto questa busta, credevo fosse per me e l'ho aperta"

"Ah, ok. Senti il libro me lo manderesti da P?"
"Quale libro?"
"Quello che ti stai leggendo prima di me"
"Aaaaah. Ma certo, lo potrai avere non appena lo avrò finito"
Va a finire che il volume me lo ha impacchettato e dato come regalo di natale!
"Ti è piaciuto?" le ho chiesto una volta scartato il MIO libro.
"Sì" mi ha risposto chiudendo lì la vicenda e lanciandosi in un ossessivo "scarta la carta" insieme ai nipoti.

Diego Alvaro de Marenquio Manasero y Gregorio ha scelto il suo destino.
Un'ombra sul volto, un cerotto sul cuore e una pallina sempre in tasca sono i tre elementi fondamentali per poterlo perseguire.
Questo almeno è quello che gli rivela un tanguero di passaggio dalla sue parti, e che muore non appena gli ha rivelato il segreto che può trasformare un uomo qualunque nel più gran tanguero della Pampa.
Per inseguire questo suo sogno Diego Alvaro de Marenquio Manasero y Gregorio si lascia alle spalle tutto quel che ha, le pecore, i paesaggi infiniti e si dirige a dorso di mulo a Buenos Aires dove, lo sa per certo, lo attende il suo destino!
Ma non è cosa semplice, la fortuna non sta mica lì ad aspettare che passi il primo tanghero che aspira a divenir tanguero.
No, la fortuna arride agli audaci e così, Diego Alvaro de Marenquio Manasero y Gregorio per procurarsi i tre elementi di cui sopra, si ritrova invischiato in un duello, a trasformarsi in un uomo malinconico, e a essere introdotto in un locale da un amico di un amico di un amico che ha un cugino pampero (si può dire?) e di ritrovarsi a suonare le sue disgrazie del cuore.

Questa sopra è la trama del racconto più corposo del volume: Il più gran tanguero della Pampa
Non per niente il sottotitolo del volume è storie di tango e oltre a narrare le vicende di Diego Alvaro de Marenquio Manasero y Gregorio, ci vengono raccontate attraverso una serie di frammenti, canzoni o quello che sono, altre storie; d'amore, di odio, di ballo, di sapore e, in definitiva, di passione.
Perché è di questo che si parla alla fine, della passione non soltanto del cuore ma anche di quella muscolare, della passione che, diversamente dall'amore, tutto consuma e travolge e spesso, al suo passaggio, non lascia niente se non rovine e terra bruciata.

Le fatidiche due parole sulla confezione: carina e molto curata.
La doppia copertina -morbida- è una sorpresa e la costina con la capoccia del Gorilla sorridente una delizia da mostrare in libreria.

Qui www.gorillasapiensedizioni.com/ il sito della casa editrice.  

E siccome sono un saputello, sappiate che Gorilla Sapiens -Genus Homo- è anche il titolo di un romanzo del 1953 (o 54? Bho la data l'ho buttata lì) scritto da Sprague de Camp e un altro che non mi ricordo.

Ah, dice Mamma che le è piaciuto molto e che a tratti lo ha trovato persino struggente!


Di lama e d'ocarina Storie di Tango
Franscesco Scarrone 

Gorilla Sapiens