Google+ TBMT: 06/05/13

mercoledì 5 giugno 2013

Isole impossibili. Ma che se guardi bene c'erano anche prima che scrivessi questo post o che le inventassi tu.


Costruita la carta, messi insieme i reami, elencati i toponimi, improvvisamente vi rendete conto che nell'oceano che circonda il vostro supercontinete manca qualcosa.
Sì, me lo immagino che la vostra non sarà la carta di un semplice staterello; avrete messo insieme una pangea senza ancora aver avuto l'arguzia di pensare che al di là del mare, dall'altra parte del vostro geoide di rotazione, preciso-preciso sull'antimeridiano corrispondente c'è magari un altra terra tutta da scoprire.
Ma non è necessario correre tanto e fare tutto e subito. Tanto lo sappiamo che il vostro e solo il vostro è l'unico dei mondi fantastici possibili.
Quello che manca alle vostre terre emerse però è un affaccio sul mare, una deliziosa vista sulle isole che qualcuno dei vostri personaggi vorrà raggiungere perché è lì che magari si è insediata una bellezza mozzafiato, o un mostro da domare, o è precipitato qualcosa di ancorché misterioso.